Come riconoscere i forex broker truffa

Riconoscere un broker truffa

Molto spesso, le persone attratte dai soldi che girano nel mercato Forex dimenticano di valutare con cura il broker al quale stanno concedendo fiducia nonché il proprio capitale.

Un atteggiamento molto pericoloso che comporta una truffa ai propri danni, sinonimo di perdita di denaro e dei potenziali profitti che si potrebbero ottenere effettuando un investimento presso un altro intermediario, serio e affidabile.

È vero che su internet girano molte recensioni ingannevoli, scritte da personaggi senza scrupoli che sono pagati per attirare le persone ingenue. Ragion per cui, voglio consigliarvi www.brokerforex.it, un sito affidabile con informazioni veritiere sui broker forex più affidabili.

Ma anche io voglio darvi qualche dritta per distinguere i broker seri da quelli che architettano delle truffe ben congegnate ai danni degli investitori.

Attenzione ai differenziali

Quando si effettua un investimento nei mercati finanziari, sopratutto nel Forex, occorre prestare la massima attenzione ai differenziali, ovvero allo spread. Questo valore si riferisce alla differenza tra prezzo di vendita e prezzo di acquisto, la commissione che spetta al broker per l’operazione d’intermediazione.

Lo spread è più alto quando la coppia di valute è poco scambiata, ma sull’eurodollaro deve essere al massimo di due punti, o per dirla meglio pips.

Sempre per quanto riguarda le majors, se questo valore è superiore ai quattro pips o gli otto per le valute oceaniche, si può tranquillamente parlare di truffa. Il broker sta cercando di ottenere il massimo profitto ai danni dell’investitore, che vedrà il suo potenziale guadagno dimezzato o il prezzo di vendita aumentare in maniera esponenziale.

Pertanto occorre sempre prendere in considerazione lo spread, in modo tale da prevenire una vasta serie di complicazioni.

La regolarità del broker

Altro punto molto importante sul quale occorre prestare la massima attenzione è rappresentato dalla regolarità del broker.

Sia che si parli di un intermediario che operi in Italia, sul suolo europeo oppure americano, è bene valutare con attenzione tutte le diverse licenze che lo stesso deve possedere.

Un broker che opera con totale legalità accompagnerà il suo portale da tutte le licenze e autorizzazioni che gli sono state concesse da parte dei diversi enti finanziari ai quali deve fare riferimento.

Se queste informazioni non sono reperibili presso il portale, sul web o sui siti dove si possono conoscere tali dati, il broker che stiamo prendendo in considerazione, è sicuramente irregolare.

Di conseguenza bisogna evitare di affidare il proprio capitale a questi soggetti. Anche se ci promettono ricchi bonus di benvenuto o condizioni di trading estremamente vantaggiose.

Discrepanze con le quotazioni

Inoltre è bene confrontare le quotazioni del broker con altri intermediari finanziari. In passato mi è capitato di vedere dei picchi sui grafici di alcuni broker, che non hanno avuto riscontro su altri portali.

In gergo, questi movimenti anomali si chiamano spike, variazioni improvvise e importanti del prezzo, che toccano quotazioni anomale. Perché succede questo? Perché il broker disonesto divide i suoi clienti in due liste, da una parte riporta i clienti che investono con regolarità grosse cifre, dall’altra i piccoli investitori, i polli da spennare.

Durante la sessione di trading, il broker si fa due conti, vede quale potrebbe essere la situazione migliore per il proprio tornaconto e al momento opportuno va in cerca di stop loss. Trucca la quotazione con uno spike improvviso, breve ma intenso che colpisce il prezzo di uscita medio del parco buoi. A questo punto i poveri investitori registrano una perdita, si fanno prendere dalle emozioni e cominciano a investire senza tenere conto di alcuna strategia di trading.

È raro che qualcuno vada a controllare la quotazione su altre fonti e rendendosi conto della situazione anomala, telefoni al broker per protestare. Ma dobbiamo prendere questa abitudine, stiamo parlando dei nostri soldi.

Lascia un commento...è gratis...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *